Quanti siamo

Visite Oggi2
Visite questo mese:575
Visite totali56156
Le meraviglie di Termini....

Il presepe vivente...

Il presepe vivente di Termini Imerese un viaggio rievocativo da Nazareth a Betlemme...

L'acquedotto...

L’acquedotto Cornelio di età augustea, la più importante e meglio conservata opera idraulica di epoca romana di Sicilia

Le didascalie...

Le didascalie in volgare della Chiesa di S.Caterina che rappresentano il testo letterario non cartaceo più esteso di tutto il patrimonio linguistico italiano

Il presepe...

Il presepe in marmo più antico di Sicilia

La phiale auerea

La phiale auerea, piatto votivo d’oro, dal diam. di cm 22,75 e dal peso di gr. 982,40, interamente decorata a sbalzo, con la tecnica della punzonatura e della cesellatura (IV-III sec.a.C.), unico in Italia

Tisia D'Himera....

Il poeta Tisia d’Himera detto Stesicoro, inventore di una struttura letteraria (la lirica corale)

Cammara Picta...

La decorazione della “Cammara Picta” di V.La Barbera al Comune che costituisce l’unico esempio in Sicilia di ciclo pittorico unitario a tema non religioso a committenza laica;

Il Carnevale...

Il Carnevale di Termini Imerese è il più antico di Sicilia

Visita Virtuala "Camera Picta"
Termini D'Amuri - Il nostro sito
logo
Benvenuti a tutti al sito di Termini D'Amuri, l'associazione che si pone come obiettivo generale di promuovere la conoscenza, la tutela, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio, storico, artistico, culturale, religioso, ambientale, e di promuovere lo sviluppo sociale, culturale, morale e spirituale nel territorio.


Festa Farina e Folk..

Scritto da Termini D'amuri di Termini Imerese Ultimo aggiornamento (28 Gennaio 2016)

 

VIa Sagra “Maccarruna ‘nta Maidda”  7 febbraio 2016

 

Tutto è quasi pronto.

Il 7 Febbraio la Sagra per eccellenza del Carnevale Termitano “Maccarruna nta Maidda” giunta alla sua sesta edizione vi permetterà di scoprire la tradizione a tavola che diventa momento di festa e di “esagerazione”, d’incontro e di recupero dei grani duri antichi siciliani. 

Come veniva preparata?

Non molto tempo fa, quando le donne erano delle massaie provette, questo piatto veniva preparato sempre a mano fatto in casa con " i busi" , e lasciati «sciariari», (asciugare lentamente) appesi alle canne. Le famiglie più ricche utilizzavano il cosiddetto “arbitrio”, uno strumento in metallo che meccanizzando il processo di preparazione, permetteva di produrre grandi quantità di pasta in poco tempo.
Quello che si otteneva in entrambi i casi era una pasta veramente eccellente, che una volta cotta, veniva condita con ragù di maiale e poi servita in una particolare vasca di legno, la "maidda", dove era stato preparato I'impasto, e attorno alla quale per tradizione (in uso soprattutto tra i contadini e le famiglie più povere) tutti si sedevano per mangiare: una regola non scritta ma rispettata da tutti che valeva certamente per le famiglie più povere e per i contadini.

Il Re della tavola del Carnevale, “ U MACCARRUNA”, si siede sul suo trono: “A MAIDDA”.

Quando veniva mangiato?

Questo pasto, “ i maccarruna cu sucu ‘nta maidda” rappresenta ieri come oggi il piatto tipico del carnevale termitano: il Giovedi e il Martedi grasso devono il loro nome a questo pasto che veniva consumato abbondantemente e in maniera esagerata in questi due giorni ma anche negli altri giorni del carnevale.

Ma cos’ha di speciale questa pasta?.. La Farina

Quest’anno, per entrare ancora di più nel rispetto della tradizione sarà usata per la Sagra e per la degustazione farina proveniente dai grani duri antichi siciliani coltivati e lavorati con le antiche tecniche come la macinatura a pietra, l’essiccazione naturale, la lievitazione lunga.


E la festa?

 

E subito dopo aver mangiato non si può festeggiare veramente il carnevale senza “abballari”.

L’incontro attorno alla tavola era completato da danze e balli popolari che mettevano insieme tutte le generazioni della famiglia: le tarantelle siciliane e i canti popolari si tramandavano anche grazie a questi appuntamenti.

Scopri la città..

 

Alle 10.30 da Piazza Duomo sarà possibile, per chi vuole, scoprire le bellezze nascoste della città di Termini Imerese con un itinerario unico e avvincente.

L’associazione Termini d’Amuri, organizzatrice dell’evento, con il patrocinio del Comune di Termini Imerese vi aspetta per fare festa insieme.


Il programma completo:

Data : 7 febbraio 2016

 

ore 10.30 Visita della città da Piazza Duomo (facoltativo)
ore 13.00 Sagra Maccarruna ‘nta maidda 
ore 14.30 Festa abballu
ore 17.00 Sfilata dei Carri Allegorici

ore 18.00 Degustazione gratuita “Maccarruna ‘ntà Maidda”

 

Prenotazione: obbligatoria (solo per il pranzo)
Luogo: Largo Mercato Ittico – Termini Imerese
Informazioni: 3898932759
E-mail : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  
Sito Web: 
www.terminidamuri.it

Progetto “Spazi ….ai giovani” 2015 – 2017 Workshop formativi

Scritto da Termini D'amuri di Termini Imerese
 

15, 21, 27, 30 ottobre - 3, 5, 10, 12 novembre 2015

ORE 14,00 - 20,00

SEDI: CERISDI – CASTELLO UTVEGGIO- PALERMO

CHIOSTRO DELLE CLARISSE, VIA GARIBALDI, 46– TERMINI IMERESE (PA)

 

Sono oltre 45 i giovani tra i 16 e i 35 anni selezionati per la partecipazione al progetto “Spazi.. ai Giovani” 2015 - 2016 che a partire da domani giovedì 15 ottobre, parteciperanno workshop formativi programmati nell'ambito del progetto che ha preso il via lo scorso 16 luglio a Termini I. Una fase importante quella in avvio, poiché vedrà coinvolti giovani residenti nel comprensorio di Termini I. Il percorso formativo si compone di 8 giornate di studio e mira alla messa in luce dei  principali elementi che caratterizzano l’iniziativa progettuale.

 

In particolare, emerge la possibilità di acquisire competenze e conoscenze sui temi della gestione di servizi con finalità educative, didattiche, sociali e turistiche. In questo ambito, risulta fondamentale l’approfondimento di temi e contenuti indispensabili per gli operatore impegnati nel settore (fare e promuovere impresa locale, il marketing, la promozione e le strategie a sostegno del patrimonio artistico e culturale, la costruzione di laboratori didattici, attraverso il gioco e il lavoro di rete).

 

Sarà il prof. Marcantonio Ruisi della Università di Palermo che  offrendo gli strumenti e le tecniche di studio più innovative, porrà l'accento sulle strategie e le modalità del  fare impresa culturale oggi. Gli incontri successivi, saranno guidati da esponenti del mondo accademico, dirigenti della Sovraintendenza dei Beni culturali della Regione Siciliana, operatori esperti di comunicazione e leadership, e altri esperti nelle azioni di tutela e promozione dei Beni pubblici e sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

La fase formativa si concluderà a metà novembre. Al termine del percorso formativo i migliori 15 giovani dopo il superamento di un test finale, saranno accompagnati verso l’attivazione della cooperativa che al termine di tutte le fasi del progetto, avrà affidata la gestione dei servizi di accoglienza del Castello di Termini I. e di altri beni pubblici del territorio.

 

L'attività formativa e di specializzazione  prenderà il via domani al castello Utveggio sede del CERISDI dalle alle ore 14 alle ore 20.  L’avvio del corso sarà preceduto da un saluto inaugurale dello staff di coordinamento del Cerisdi e dei rappresentanti della partnership che sostiene il progetto. 

 

Il progetto a cura dell’associazione Termini d’Amuri è stato finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzato in collaborazione con il Comune di Termini Imerese,  con il Cerisdi di Palermo, con la cooperativa Cantiere delle idee, e l’associazione Giovani nell’Arte.

 

Informazioni e contatti

Le Informazioni su programmi di dettaglio, sono scaricabili sul sito www.spaziaigiovani.it; www.cerisdi.org o possono essere richieste per e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o allo 091.6379941/11.

Termini Romana: Ringraziamenti..

Scritto da Termini D'amuri di Termini Imerese
Con grande partecipazione di pubblico si è conclusa la Quinta edizione di Termini Romana... Un grazie a tutti coloro che hanno reso possibile anche quest'anno la rappresentazione teatrale: un grazie particolare a Giorgio Lupo che ha curato la stesura di alcuni testi innovativi, a tutti gli attori (Mimmo Minà, Tiziana Papotto, Raimondo Pilato, Luigi Candioto, Riccardo Rubino, Sergio Monachello, Luciano D'Agostino, Francesco Raspanti, Renzo Catanzaro, Dario Miceli, Gaetano Aglieri Rinella), alle ballerine di danza del ventre "Belli Stars" (Silvana Di Salvo, Laura Porto, Eugenia Grasso) e alla loro coreografa e maestra Simona Tedesco, a tutti i soldati (Toto Anastasio, Francesco Argento, Dario Marino, Salvo Corso, Ivan Bova, Giovanni Costantino), a tutti i senatori (Tommaso Messineo, Franco Currieri, Toto Galeano, Peppe Romano, Enzo Canta, Alfredo Agnello, Totuccio Marino, Giuseppe ) i gladiatori ( Nicolo Anastasio, Daniele Gaeta, Gabriele Rizzo, Dario Di Cola, Daniele Milazzo) e l'accademy of Martial Arts di Termini Imerese con Daniele Cancilla e Toto di Lisi che hanno coordinato i Gladiatori, i commensali ( Silvia Rizzo, Pietro Di Garbo, Maria Campochiaro, Emma Grasso), alle ballerine che hanno interpretato i Lemuri (Angela Agnello, Erika Cilio, Cristina Valenti, Laura Valenti) e a tutte le figuranti del balletto (Roberta Sperandeo, Rosa Argento, Mariangela Dolce, Michela Piazza, Laura Pollicino, Rosanna Abella, Carmela Migliorisi, Mary Albanese, Lidia Aglieri Rinella, Virginia Cacciatore) a Claudia Pecoraro per la sua disponibilità dietro le quinte, Antonio Di Lisi e Peppe Scalia alle luci e all'audio, Giorgia Scelsa e Mauro Marino infaticabili coordinatori, Alessio Pappalardo, Radio Panorama e Filippo Furnari, Teletermini e Totò Albamonte, Giovanni Buscetta alla fotografia, il Kalos e il Comune di Termini, a tutti i soci che hanno sempre sostenuto la manifestazione, Michele Maciocia, Mimmo Palmisano, Emilio e Tania Cimino, Gioacchino Di Garbo, Vincenzo Marino.
Un grazie per tutti gli eventi della settimana romana ai soci e in particolare a Roberta Sperandeo per il laboratorio di numeismatica al museo e per la Cena Romana.
Un grazie particolare ai nostri familiari, genitori, figli e fratelli, che ci hanno accompagnato e compreso in questa settimana di eventi.. Ad Maiora!!
(post in aggiornamento).

Ritorna TERMINI ROMANA - V edizione

Scritto da Termini D'amuri di Termini Imerese Ultimo aggiornamento (14 Luglio 2015)

Termini Imerese: per una settimana un salto indietro nel tempo dell’antica Roma

Nel panorama culturale estivo termitano ritorna nella sua quinta edizione “Termini Romana”, una settimana di eventi che permette di compiere un viaggio nel tempo per immergersi nel passato rivivendo e approfondendo la presenza romana in Sicilia e nel nostro territorio .

La manifestazione esordirà il 13 Luglio alle 18.30 alla Camera Picta del Municipio con la presentazione e lettura di Mimmo Minà e Sergio Monachello del libretto “Storie antiche di Stesicoro e Stenio” di Roberto Tedesco per conoscere in maniera ironica e originale due illustri termitani del’epoca greca e romana; l’incontro sarà condotto dal dott.T.Pitarresi direttore del Giornale del Mediterraneo e introdotto dal Prof.A.Balsamo.

Il 14 luglio alle 9.00 si svolgerà per i più giovani (età tra 6 e 13 anni) al Museo Civico un’attività laboratoriale “impariamo dalle monete” con la riproduzione di monete romane in collaborazione con l’ass. Jobel e la coop. Hmora.

Il giorno successivo,15 Luglio, alle 21.30 , al molo turistico si sale tutti in barca al New Yachting Club per una conversazione "Mare Nostrum: l’arte della navigazione nel Mediterraneo antico" di Roberto La Rocca, Archeologo della Soprintendenza del Mare a cura dell’associazione Sicilia Antica.

All’interno della settimana romana, il 16 luglio alle 18.00 al Chiostro delle Clarisse sarà inoltre presentato il progetto Spazi ai giovani, un percorso per la costituzione di una cooperativa di giovani per la valorizzazione dell’area del Castello e del Chiostro delle Clarisse di Termini Imerese.
Il 17 Luglio si svolgerà l’appetitoso evento “Cena romana all’anfiteatro” presso il Chiostro delle Clarisse in via Garibaldi a Termini Imerese: lo scopo è quello di far rivivere, attraverso esperienze dirette, quella che era l’arte del convivio di Roma antica, unendo l’aspetto culturale ad un’esperienza originale e irripetibile.
Tutto comincerà con una conversazione con la dott.ssa Francesca Oliveri, Archeologo - Sezione Archeologica Soprintendenza del Mare sull’ Alimentazione nell'antica Roma" (ingresso libero) alle ore 19.00 a cura dell’Associazione Sicilia Antica.
Seguirà la cena romana (prenotazione obbligatoria - previsto un contributo) servita su stoviglie di terracotta, che sono state prodotte a mano per l’evento, e che sono riproduzioni di piatti presenti all’interno del Museo Civico locale ( a cura dell’Associazione Termini d’Amuri).
Ogni portata, ispirata all’antica cucina romana, sarà accompagnato da una spiegazione che permetterà di scoprire gli usi e i costumi dell’arte conviviale romana.
Durante la cena inoltre si svolgeranno una serie di Spettacoli: esecuzioni di musiche e danze a cura di Simona Tedesco e le Belly Stars, declamazione di brani letterari dell’antica Roma, e infine si potrà assistere al combattimento dei gladiatori dal vivo.
Il 19 luglio gran finale alle 21.30 con la rappresentazione teatrale “Termini Romana” nel suggestivo teatro all’aperto del Kalos – Belvedere: più di 50 figuranti si alterneranno per far rivivere le vicende della Termini romana e dell’importante ruolo che ebbe il giovane Cicerone nella storia della Sicilia.
Non mancheranno i gladiatori che si esibiranno in una riproduzione dei giochi tanto amati dai romani con la partecipazione degli atleti dell’Academy Martial Art di Termini Imerese.
Ad Maiora!

Informazioni: 3898932759
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
11224886 10206164817353430 3418755412696853430 o
 
 
 
 
Rappresentazione Teatrale: Termini Romana a cura dell’Ass. Temini d’Amuri
Durante la rappresentazione potrete assistere all'esibizione dei gladiatori romani.
 
 11057371 10206207985312602 7078320497288963955 n
 
 
11709707 10206149078519969 7596728653601064953 o
 

Cena Romana all'Anfiteatro

Scritto da Termini D'amuri di Termini Imerese

Nell’ambito della manifestazione Termini Romana 17 luglio 2015 si svolgerà l’appetitoso evento “Cena romana all’anfiteatro” presso il Chiostro delle Clarisse in via Garibaldi a Termini Imerese: lo scopo è quello di far rivivere, attraverso esperienze dirette, quella che era l’arte del convivio di Roma antica, unendo l’aspetto culturale ad un’esperienza originale e irripetibile.

 Tutto comincerà con una conversazione della dott.ssa Francesca Oliveri, Archeologo - Sezione Archeologica Soprintendenza del Mare sull’ Alimentazione nell'antica Roma" (ingresso libero) alle ore 19.00 a cura dell’Associazione Sicilia Antica.

Seguirà la cena romana (previsto un contributo) servita su stoviglie di terracotta, che sono state prodotte a mano per l’evento, e che sono riproduzioni di piatti presenti all’interno del Museo Civico locale ( a cura dell’Associazione Termini d’Amuri)

Ogni portata, ispirata all’antica cucina romana, sarà accompagnato da una spiegazione che permetterà di scoprire gli usi e i costumi dell’arte conviviale romana.

 Durante la cena inoltre si svolgeranno una serie di Spettacoli: esecuzioni di musiche e danze a cura di Simona Tedesco e le Belly Stars, declamazione di brani letterari dell’antica Roma, e infine si potrà assistere al combattimento dei gladiatori dal vivo.

Il menù completo sul sito: www.terminidamuri.it

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per info e prenotazioni: 3898932759 

Nasce la Cooperativa Sociale Hmora

Scritto da Termini D'amuri di Termini Imerese Ultimo aggiornamento (24 Aprile 2015)
 

Nasce la Cooperativa Sociale Hmora 

Tra i tanti progetti:soggetti svantaggiati,detenuti,tossicodipendenti. Sabato 11 aprile presentazione al pubblico

 

 Termini Imerese (PA) 9.4.2015 - Si scrive Hmora.. ma si legge "accamora", è la nuova Cooperativa Sociale di recente costituzione, nata dal desiderio di alcuni giovani di essere nella propria terra strumento consapevole e responsabile a servizio della comunità. L’evento “Accamora Conosciamoci” che si svolgerà l’11 aprile 2015 dalle ore 18.30 alle ore 21.00 in via La Rocca (angolo via Vittorio Emanuele) a Termini Imerese sarà l’occasione per conoscere l’attività della cooperativa sociale e alcuni dei progetti in cantiere, alcuni dei quali riguardano il coinvolgimento di soggetti svantaggiati. In particolare sarà presentato un progetto che sarà svolto all’interno della casa circondariale di Termini Imerese e uno in collaborazione con la comunità terapeutica per tossicodipendenti di Sant’Onofrio-Trabia per la produzione di manufatti che saranno esposti e venduti nel punto vendita commerciale della cooperativa; un altro progetto prevede alcune attività che si svolgeranno attorno allo storico veliero di Lisca Bianca che nei prossimi mesi, dopo un attento e meticoloso restauro, sarà rimesso in mare. Sarà lanciata l’iniziativa “bomboniera equo-solidale a chilometro zero”, con il coinvolgimento di artisti e artigiani locali; sarà inoltre descritta l’iniziativa “Incontro con l’Autore”, una serie di appuntamenti con scrittori di libri a tema prevalentemente religioso. Infine sarà presentato un ramo specifico della cooperativa “Hmora arte sacra” con l’inaugurazione del punto vendita di articoli religiosi e arte sacra in genere (libri, statue, arredo liturgico, icone, ceri, tunichette, etc) sito in via Vittorio Emanuele 37 e che costituisce lo sbocco finale di un progetto di cooperazione con artigiani e soggetti svantaggiati del territorio.

Durante la manifestazione saranno previste attività ricreative per i bambini con sagomatori di palloncini e attività laboratoriale di pittura su stoffa per la creazione e realizzazione del velo matrimoniale del rito della velatio.
    
Info Commerciale Arte Sacra: +39 328 0556923 /   +39 339 2569311
    
     Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
    
    www.hamora.it
    
Sede Commerciale Arte Sacra: Via Vittorio Emanuele 37 Termini Imerese

 

Roberta Sperandeo

(fonte articolo: www.gdmed.it)

 
Pagina 1 di 2
Ultime firme...
giusy spallino
;) complimenti a tutti!!!!!
Mercoledì 14 Agosto 2013
Francesco
TI lu cuntu è una bellissima iniziativa che sono s...
Martedì 27 Dicembre 2011
Mauro
Grazie Mario Incudine per il concerto Natali ri Pa...
Giovedì 22 Dicembre 2011
Presepe Vivente